Libri

GeneraBiblio: bibliografia per compagni di viaggio

Contributo di Enrica Mensi e Chiara Nogarotto

L'associazione Generavivo presenta GeneraBiblio, una bibliografia condivisa sui temi dell’abitare, della solidarietà, della relazione, della sostenibilità, dell’intergenerazionalità, dei beni comuni. Uno strumento per tutti i membri del gruppo, una lista di testi consigliati che ciascuno potrà alimentare e approfondire.

Ci piacerebbe divenisse luogo di confronto, occasione per accrescere le proprie conoscenze, ma anche per far emergere riflessioni condivise.

Immaginiamo un giorno di poter finalmente vedere superato questo periodo "virtuale", che ci vede costretti a una distanza che impedisce la reciprocità dell'incontro e dello scambio. Immaginiamo un giorno di poter realizzare una vera e propria biblioteca condivisa per abitanti, fondata sulla bellezza della carta stampata.

Per ora, mettiamo in circolo la parola.

Perché condividere libri? di Enrica Mensi

Il libro è un compagno di viaggio. Non so per quanti questa affermazione possa ritenersi valida. Io credo fortemente che tanti dei libri fino ad ora incontrati lungo il cammino mi abbiano lasciato tracce, pensieri, emozioni, ricordi e frammenti, così come alcuni significativi incontri con persone e le loro storie di vita. Conservo molti di loro nelle librerie di casa, alcuni stanno accompagnando il cammino di altre persone come doni preziosi, altri ancora stanno girando nelle biblioteche e nelle case di sconosciuti, ma ciò che abbiamo condiviso mentre ci sfogliavamo reciprocamente costituisce un bagaglio duraturo: un incontro effettivo, che non svanisce nemmeno attraverso il tempo che scorre interminabile.

Ma cosa c’entra questa mia personale visione romantica con GeneraBiblio? Forse, i miei pensieri si sono intrecciati: pensavo a coloro che diverranno abitanti di via Guerrazzi a Bergamo; a me, Enrica, come associazione Generavivo; a tutti coloro che dietro le quinte si stanno muovendo per dare forma a questo progetto… c’è voglia di condividere, crescere reciprocamente, contaminarsi, dare valore alle proprie scelte… bene! È stato naturale immaginare come arricchire visioni, pensieri, racconti, esperienze, giornate o discussioni: libri, libri come compagni di viaggio.

Abbiamo pensato questo spazio come un luogo di condivisione, di scambio e di conoscenza reciproca. Confesso che la prima cosa che faccio quando entro in casa di una persona che non conosco è rivolgere lo sguardo a mensole o librerie per curiosare tra le sue letture: è come se i libri che leggesse quella persona mi parlassero di lei e potessi, attraverso di loro, tratteggiare alcuni dettagli della sua personalità.

Coloro che hanno deciso di accogliere la sfida di Generavivo hanno scelto di intraprendere un viaggio, molto significativo e avventuroso. Tante le dimensioni pratiche e in particolare umane in gioco ed è qui che forse i libri possono diventare ancore, scialuppe, timonieri, vele, remi e molto altro: sostenitori del vostro e del nostro viaggio.

Condividiamo quindi tutto ciò che riteniamo possa rendersi utile e generoso per le tappe che ci saranno da vivere; pensiamo al nostro bagaglio di letture personali e scaviamo a due mani nei terreni della memoria per far riemergere titoli o testi che possano diventare germogli di nuove connessioni.

Altri post dal blog

Contributo di Chiara Taverna

Contributo di Chiara Taverna

All’interno del progetto Generavivo sono previste tre unità abitative in affitto a disposizione per l’accoglienza temporanea di singole persone e/…

È prevista un’area in cui avranno sede sei bilocali per l’accoglienza in affitto di persone anziane e undici camere che permettono di ospitare…

Sabato 19 settembre e domenica 20 settembre ci troverete sul Sentierone di Bergamo, al Festival della Sostenibilità.