Generavivo X la cura

Generavivo per la cura. Prendersi cura.

Il progressivo invecchiamento della popolazione rende importante e urgente una trasformazione profonda della cura

Se il miglioramento nel tempo di molti indicatori di salute è innegabile, questo risulta insufficiente per immaginare un futuro sostenibile: nel nostro Paese sono sempre di più - quasi 4 milioni di over 65 - le persone che urgono assistenza, per via di gravi difficoltà nelle attività funzionali di base. Come pensiamo di poterle supportare?

Oggi è la famiglia ad avere il ruolo di protagonista in caso di necessità: sovraccaricata e spesso lasciata sola nell’affrontare le difficoltà, ricerca sostegno in assistenti a pagamento, laddove il reddito lo permette; le reti informali di prossimità, basate sulle relazioni amicali e di vicinato, sono purtroppo scarse e sottovalutate. Il risultato è che il 44,2% di anziani over 65 con gravi difficoltà denuncia ausili insufficienti.

La pandemia ha reso particolarmente evidente anche il carattere di inerzia e inefficacia delle residenze per anziani. È più in generale il sistema sanitario che è stato strutturato ad aver mostrato la propria staticità e insostenibilità, dovuta alla tendenza centrifuga di separazione dei pazienti per categorie di utenti, secondo un modello iper-specializzato, che trascura - non si prende cura - il paziente in quanto persona.

Per affrontare il futuro, sono importanti nuove possibilità, nuove strade: riavvicinare la dimensione della cura alle altre dimensioni dell’esistenza diviene imprescindibile. Per prendersi cura degli anziani - così come delle altre fragilità - sono le relazioni ad assumere un ruolo chiave, con sguardo territoriale e di prossimità.

Generavivo sta provando a mettere in campo un immaginario diverso, in cui il percorso di conoscenza e attivazione comunitaria iniziato con i futuri abitanti del progetto di Bergamo via Guerrazzi vuole porre le fondamenta affinché venga superato in modo del tutto naturale il diffuso clima di disinteresse e indifferenza reciproca in cui siamo immersi nella società contemporanea. Inoltre, ben consapevoli che il sostegno di vicinato non possa porsi come alternativa alla professionalità di coloro che operano nella sanità, si stanno prospettando anche soluzioni come un ambulatorio medico-infermieristico, presente negli spazi comuni del progetto e aperto al territorio, proprio in un’ottica di cura di prossimità.

 

Fonti dati:

Istat. (2021). Le condizioni di salute della popolazione anziana in Italia anno 2019.

Altri post dal blog

Scopriamo il ruolo di On nel progetto Generavivo Bergamo via Guerrazzi

Cosa significa supportare gli abitanti nel costruire legami di valore?

La Cooperativa Namasté sta affiancando le famiglie che hanno scelto di abitare a Generavivo Bergamo via Guerrazzi

Parola a uno dei futuri abitanti del progetto

Generavivo ha incontrato Maria Carla Bugada, Presidente dell'associazione perilVillaggio

Generavivo Bergamo via Guerrazzi, luogo aperto e accogliente

Reti di prossimità tra famiglie, in grado di dar vita a relazioni di sostegno…